Contenuto principale

Fatti, fattacci e controfattacci di San Valentino

Condividi

 

MrBloom1

Ieri sera abbiamo suonato in un bel locale di nostri amici a Ferrara, non posso dire il nome per non fare pubblicità (Mr Bloom, via Orfeo Santini 6, Ferrara). Abbiamo suonato benissimo che c'era anche un batterista nuovo, ma è successo un fattaccio. Verso le undici si è sparsa la voce che in sala fosse arrivata la siae. Siccome la siae sta sui maroni a tutto il mondo si è avvicinata una tipa e ha detto "dai! fate una bella dedica alla siae, che è arrivata adesso!" Allora il chitarrista, che è un facinoroso, ha preso il microfono e ha  esordito così "In questo cazzo di paese..." poi si è fermato e ha guardato il pubblico con quelli sguardi lì, con dentro la saetta, poi ha fatto una pausa che si sarebbe spazientito anche Bettino Craxi.
L'aria era elettrica, allora io ho fatto un FA diesis con il basso, che non sono brustolini, se uno fa un FA diesis così, alla muta, succede sempre qualcosa.
Dopo non è successo nulla se non che una carampana si è cavata nuda nel bagno, comunque fa niente. Sono tornato a casa alla due e mezza, alle tre e un quarto la gatta ha rotto i maroni che grattava contro la porta del tinello, alle quattro e venticinque ho sentito un botto che sembrava il boato che arriva un secondo prima del terremoto, che qua siamo ancora freschi. Non ho capito cosa fosse stato, poi finalmente mi sono addormentato, ma dopo ho sognato il FA diesis.
 MrBloom2
Eravamo lì che suonavamo, dentro la tasca della custodia del basso però c'era una pistola, precisamente un Rhino in 357 magnum
con canna da sei pollici, io l'ho guardata e ho pensato "ma che cazzo! io non ho una pistola come questa! chi me l'ha messa nella tasca della custodia del basso?" Ma intanto il chitarrista facinoroso aveva sbragato la chitarra contro il muro e dalla cassa frantumata erano usciti dei coltellacci giapponesi e un manarino. Io stavo armando il tamburo del Rhino e intanto mi giustificavo con la cameriera uruguagia "cazzo, non è colpa mia, me l'hanno messa dentro la tasca del basso, non so chi è stato! Non è neanche un delle mie..."
L'altro chitarrista, che sembrava inizialmente non ne volesse, si è svegliato improvvisamente dal suo torpore, ha divelto una prolunga e ha cominciato a mulinarla in aria come fosse un lasos, fischiando la colonna sonora di Trinità.
"Quelli della siae facciano outing, porca troia!" mi son trovato a gridare, mentre la prolunga industriale si era trasformata in una lunga mazza con le bolas, con la quale il mio amico stava fracassando gli orpelli del locale.
"Dove sono quelli della siae, cazzo di budda?"
Poi i crepiti dei 357 magnum, e un bagno di sangue, sudore e brodo di cappellacci.
 
Mi son svegliato con la tremarella alle sei e quarantacinque, con i fumi del sogno ancora in testa.
Ho messo su il latte per mia figlia e acceso il tg di sky.
Pare che mettano Baricco al governo. Tutti gli incubi hanno una motivazione. 
 

Commenti   

0 #1 Kat 2014-08-29 11:43
Se deve venire Baricco, aridatece Baffone.
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna